Cartellone della mostra

ITCares sponsor a Palazzo Pallavicini della mostra dedicata all’opera di Alphonse Mucha.

Grazie alla collaborazione tra la Pallavicini srl e ITCares i visitatori potranno godere della mostra anche tramite l’app Pallavicini Mucha, scaricabile da Apple Store e Play Store.
Realizzata attraverso il sistema PharoArt, l’app sfruttando la localizzazione tramite i dispositivi iBeacon, fornisce al visitatore un’esperienza immersiva, interattiva e accessibile rendendo la visita ancora più coinvolgente ed emozionante.

Da sabato 29 settembre 2018 per la prima volta a Bologna un’importante retrospettiva sull’opera di Alphonse Mucha, tra i più grandi interpreti dall’Art Nouveau; fino al 20 gennaio 2019 le meravigliose sale settecentesche di Palazzo Pallavicini (Via San Felice 24, Bologna) faranno da cornice a 80 tra le più celebri opere dell’artista ceco, di cui 27 esposte per la prima volta in Italia.

Alphonse Mucha (1860-1939) fu uno dei più celebrati ed influenti artisti della Parigi fin-de-siècle, conosciuto ai più per le sue grafiche, come i cartelloni teatrali realizzati per l’attrice ‘superstar’ Sarah Bernhardt e le sue immagini pubblicitarie con donne eleganti ed attraenti. Mucha creò un suo stile ben definito – le style Mucha – caratterizzato da composizioni armoniose, forme sinuose, riferimenti alla natura e colori pacati, che divenne sinonimo dell’emergente stile decorativo del periodo, l’Art Nouveau.

Palazzo Pallavicini è l’elegante dimora settecentesca, originaria però del XV secolo, nel cuore della Bologna antica, in Via San Felice 24. Abitata in passato da grandi famiglie nobili, nel 1770 accolse l’esibizione dell’allora quattordicenne fanciullo prodigio Wolfgang Amadeus Mozart. Oggi il Palazzo è sede di esposizioni museali e di eventi.

Maggiori informazioni sulla mostra

Comments are closed.